Denuncia alla polizia per attivazione contratto non richiesto

Tag 30 Settembre 2019  |
Nessun voto espresso
Loading...

Attivazione fraudolente di contratto telefonico

Troppo spesso accade che veniamo contattati da clienti che ci raccontano di essersi trovati intestatari di contratti mai richiesti.

L’attivazione di questi contratti è palesemente una truffa contrattuale ed è pertanto opportuno sporgere formale denuncia alle autorità.

La compagnia telefonica è obbligata a stornare ogni fattura emessa

Parlando di contratti non richiesti richiamiamo la recente delibera 63/2019 del Corecom Emilia-Romagna, in cui l’istante lamentava appunto l’attivazione di un contratto mai richiesto.

In particolare l’utente aveva anche provveduto ad effettuare relativa denuncia alla Questura di Modena al fine di disconoscere il contratto ed il relativo addebito sulla carta di credito.

Riportiamo un estratto della pronuncia:

L’utente lamenta che pur non avendo mai stipulato un contratto con Vodafone e pur non essendo mai stato possessore di carta di credito, l’operatore gli ha richiesto il pagamento di fatture emesse nei suoi confronti recanti addebito su carta di credito. Deposita, altresì, agli atti la denuncia presentata, in merito, alla Questura di Modena in data 23.03.2018 integrata il 31.03.2018.

Vodafone conferma la correttezza della fatturazione emessa ed evidenzia la mancata contestazione da parte dell’utente.

L’Autorità sottolinea che Vodafone non può limitarsi a contestare quanto descritto dall’utente ma deve provare di aver assolto i propri obblighi informativi e soprattutto dimostrare la conclusione del contratto.

L’obbligo della compagnia telefonica di dimostrare la conclusione del contratto

Con la delibera Agcom n. 664/06/CONS, all’articolo 2, comma 5, si prevede che:

“la volontà inequivoca del titolare dell’utenza telefonica di concludere il contratto deve risultare da un modulo ovvero altro documento contrattuale, anche elettronico, recante la data e l’ora dell’avvenuto accordo e la relativa sottoscrizione del titolare dell’utenza. Se è stata utilizzata la comunicazione telefonica, l’adempimento degli obblighi informativi di cui ai commi 1, 2, 3, 4 ed il consenso informato del titolare dell’utenza telefonica possono risultare dalla registrazione integrale della conversazione telefonica, previo consenso dell’interessato alla registrazione”

La giurisprudenza è consolidata nel ritenere che quando l’utente contesta la valida conclusione del contratto e l’attivazione di servizi non richiesti, è onere della compagnia telefonica dimostrare l’esistenza del contratto stesso.

Per la prova dell’esistenza del rapporto contrattuale non è sufficiente la mera registrazione telefonica ma bensì l’operatore telefonico dovrà dimostrare che di aver inviata la documentazione contrattuale al domicilio dell’utente.

Vi segnalo l’articolo Denuncia alla polizia per attivazione contratto non richiestoContratto telefonico non richiesto per eventuali approfondimenti.

Tramite il modulo sottostante è possibile contattare lo studio legale di riferimento al fine di avere un parere sommario o un breve consulto sulla propria problematica.
La compilazione e l'invio dello stesso non comporta alcun onere o spesa da parte del richiedente.
Dopo aver ricevuto il parere preliminare, laddove vi siano i presupposti, l'utente potrà decidere liberamente se affidare o meno la propria posizione allo studio legale di competenza.
Cordialità.
Nome :
Cognome :
Città :
Provincia :
Telefono :
E-mail :* il riscontro verrà fornito tramite mail

Oggetto :

Vi contatto per esporre quanto segue:

* tutti i campi sono obbligatori

Accetto le condizioni per l'utilizzo del servizio ed esprimo il mio consenso al trattamento dei miei dati personali in conformità alle finalità di cui all' Informativa sulla Privacy.

feedback
I Feedback dei nostri clienti