Le agevolazioni previste per gli utenti disabili e per i non abbienti

Tag FAQ


Il legislatore prevede diverse agevolazioni per le fasce più deboli.

Innanzitutto, gli abbonati sordi e gli abbonati nel cui nucleo familiare sia presente un soggetto sordo sono esentati dal pagamento del canone per la linea telefonica di categoria residenziale.

Inoltre, con riferimento ai servizi di telefonia mobile, gli utenti sordi hanno diritto ad usufruire di un’offerta specifica che comprenda l’invio gratuito di almeno 50 Sms e che preveda che il prezzo di ciascun servizio sia il miglior prezzo applicato dall’operatore, anche nell’ambito delle promozioni.

Agli utenti ciechi totali e agli utenti nel cui nucleo familiare sia presente un soggetto cieco totale è riconosciuta la fruizione gratuita di almeno novanta ore mensili gratuite di navigazione Internet da postazione fissa.

Per poter fruire delle agevolazioni è sufficiente presentare una specifica richiesta all’operatore telefonico.

Chiaramente, alla domanda deve essere allegata la certificazione medica rilasciata dalla competente autorità sanitaria pubblica, al fine di dimostrare l’invalidità. Nel caso in cui la stessa venga presentata da un utente convivente con il soggetto invalido va allegata anche la certificazione relativa alla composizione del nucleo familiare.

L’agevolazione ha effetto dal giorno di presentazione della domanda completa della documentazione e per tutta la durata del rapporto contrattuale.

Analogamente, sono previste agevolazioni anche per utenti appartenenti a fasce sociali più deboli.

In relazione a particolari condizioni di disagio economico e sociale, l’utente può beneficiare di una riduzione pari al 50% del canone mensile di abbonamento al servizio telefonico di categoria residenziale.

Vediamo nel dettaglio le predette condizioni:

  • l’indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) del soggetto richiedente l’agevolazione, calcolato secondo quanto previsto dal decreto legislativo n. 130 del 3 maggio 2000, non deve superare € 6.713,93 (il requisito di carattere economico).
  • il soggetto richiedente l’agevolazione deve appartenere ad un nucleo familiare caratterizzato da almeno una delle seguenti condizioni: 1)vi sia un percettore di pensione di invalidità civile; 2) vi sia un percettore di pensione sociale; 3)vi sia un anziano al di sopra dei 75 anni di età; 4) il capofamiglia risulti disoccupato (requisito di carattere sociale).

Le certificazioni da allegare alla domanda sono:

  • attestazione rilasciata dall’INPS, dal centro di assistenza fiscale o dal comune presso il quale si è consegnata la dichiarazione sostitutiva, prevista dal decreto legislativo n. 130/2000, contenente tutte le informazioni necessarie per il calcolo dell’indicatore della situazione economica equivalente;
  • certificazione attestante la condizione di appartenenza ad una delle categorie relative al requisito di carattere sociale.
feedback
I Feedback dei nostri clienti