Come scrivere un reclamo (prima parte)

Telecom, Vodafone, Wind, Fastweb … preparatevi al reclamo !

Per poter scrivere un reclamo è necessario analizzare diversi profili: le condizioni di contratto, la normativa e la prassi.

La nostra intenzione è quella di spiegare passo per passo come presentare ed impostare un reclamo alla compagnia telefonica.

A chi inviare le lettera di Reclamo

La prima cosa da non sbagliare è l’indirizzo e il recapito da usare.

In questo senso un valido supporto è la nostra “sezione recapiti”. Potete trovare gli indirizzi delle compagnie piĂą importanti. Ad esempio:

Telecom

Vodafone

Wind

H3G

Fastweb

In linea di massima, gli indirizzi da noi indicati sono corretti e cerchiamo di mantenerli aggiornati. Molto spesso le compagnie telefoniche cambiano indirizzi fax e varie ed eventuali, pertanto abbiate la cura di riscontrare l’esattezza dei recapiti indicati.

Spesso potete trovare i recapiti facendo riferimento alla vostra ultima bolletta

Intestazione del Reclamo

Siamo pronti per scrivere l’intestazione della nostra lettera di reclamo.

Secondo il modello piĂą usuale di lettera commerciale abbiamo:

  • In alto (o in alto a sinistra) l’indicazione del mittente;
  • Subito dopo, a destra, l’indicazione del destinatario;
  • Poi l’oggetto della comunicazione (potremmo scrivere qualcosa tipo: “Reclamo contestazione fattura n. … del …”
  • Ed infine il corpo del testo
  • Data e firma

E’ chiaro che possiamo spedire la lettera anche a più persone ed indirizzi.

In questo caso, sul lato destro della lettera avremo cura di inserire in ordine, uno sotto l’atro, i vari indirizzi dei destinatari.

Secondo la prassi è utile indicare sotto ogni indirizzo la modalità con cui la comunicazione viene inviata.

In tal senso troveremo scritto:

a mezzo fax al n. _________“, nel caso in cui la comunicazione sia stata inviata solo a mezzo fax

oppure

anticipata a mezzo fax al n. _____” , nel caso la lettera sia stata preventivamente inviata a mezzo fax e successivamente inviata a mezzo posta.

Chiaramente, le diciture non sono tassative e possono essere adattate all’occorrenza.

Nella seconda parte dell’articolo vedremo come impostare l’introduzione della lettera di diffida.

Buona giornata