Come tutelarsi dalle continue chiamate pubblicitarie delle compagnie telefoniche

Nessun voto espresso
Loading...

Registro Pubblico delle Opposizioni: funziona?

Il registro pubblico delle opposizioni è un database a tutela dell’utente in cui vengono inseriti tutti i numeri di chi decide di non voler più ricevere telefonate per scopi commerciali o di ricerche di mercato.

La realizzazione e gestione del Registro è stato istituito con il DPR 178/2010 ed è stata affidata dal Ministero dello Sviluppo Economico.

Sostanzialmente l’utente invia una comunicazione al registro ed iscrive il suo numero nel registro. Da quel momento qualunque soggetto che (sempre essendo titolare del trattamento dei dati) contatta telefonicamente la numerazione a scopo commerciale, promozionale o  ricerche di mercato dovrà verificare la presenza della numerazione all’interno del predetto registro.

Si evidenzia che l’operatore telefonico è obbligato a registrarsi al sistema e a comunicare la lista dei numeri che intende contattare, pena incorrere nelle sanzioni previste dal Codice della Privacy.

Sono iscritto al registro ma vengo contattato lo stesso

Ipotesi assolutamente frequente è quella in cui il cliente lamenta la continua ricezione della chiamate commerciali sebbene iscritto nel registro.

Le possibilità possono essere diverse.

La vostra numerazione non compare negli elenchi telefonici (numerazione “riservata”) ed in questo caso non potete iscrivervi al registro e pertanto sebbene riservata la numerazione può essere contattata dall’operatore commerciale che ne ha conoscenza.

Un secondo caso è quello in cui siete iscritto nel registro ma d’altra parte avete dato il consenso allo specifico operatore telefonico di ricevere chiamate e comunicazioni commerciali.

In questo caso, potete opporvi alla comunicazione commerciale non voluta ma dovrete agire nei confronti dell’operatore commerciale “revocando” il consenso prestato.

 

Se non ricorrono le ipotesi sopra prospettato allora molto probabilmente il comportamento dell’operatore è del tutto illegittimo e fraudolento.

In questo caso si potrà agire al fine di ottenere l’applicazione di una sanzione nei confronti dell’operatore.

Il Garante della Privacy li condannerà

Nel caso di utilizzo fraudolenta della numerazione è opportuno segnalare l’accaduto al Garante della Privacy il quale provvederà ad aprire relativa istruttoria intervenendo nei confronti dell’operatore con anche con sanzioni che vanno da 10 mila a 120 mila euro.

Si ricorda che nella tematica in esame, il CORECOM non ha competenza.

In merito si riporta estratto di relativo provvedimento:

Agcom Delibera n. 130/10/CIR
L’oggetto della controversia è incentrato sulla condotta dell’operatore, sostanziatasi nell’invio di numerosi messaggi aventi contenuto pubblicitario sull’utenza mobile dell’istante.
Non si ritiene di poter accogliere la richiesta dell’utente, in quanto la presente fattispecie esula dall’ambito di competenza dell’Agcom, essendo riservata alla competenza del Garante per la privacy.

 

feedback
I Feedback dei nostri clienti